Quali

sono i vantaggi

La testata elettronica MicroLoad è dedicata alla misura di portata e gestione della transazione fiscale nelle applicazioni di controllo del carico autobotti / navi e ferrocisterne o su linee di trasferimento fiscale (nella variante MicroFlow) ove sia previsto un singolo punto di misura.

Caratterizzata da un design compatto e costruzione robusta, la testata MicroLoad rappresenta la soluzione ideale per piccoli depositi o singole applicazioni di misura ove sia richiesta la massima semplicità di impiego.

Caratteristiche principali:

  • Nr. 1 porta di comunicazione Ethernet
  • Nr. 3 Porte di comunicazione multi-drop EIA-485 o EIA-232
  • Comunicazione seriale Bi-Direzionale con sistemi di automazione carico (TAS) con protocollo Modbus
  • Monitoraggio continuo di tutte le funzioni critiche
  • Ingressi/Uscite Configurabili:
    • Uscite: Nr. 1 impulsiva + Nr. 2 conf. DC + Nr. 4 conf. AC
    • Uscite: Nr. 1 impulsiva + Nr. 2 conf. DC + Nr. 4 conf. AC
  • Lingua messaggi programmabile
  • Report eventi/Help in linea
  • Cartellino di carico configurabile
  • Correzione automatica in Temperatura e Pressione
  • Tabelle Api da LPG a Crude Oil
  • Custodia antideflagrante certificata ATEX
  • Display con batteria tampone per OIML
  • Interfaccia per lettore di Badge con data base (200 records)
  • Nr. 3 livelli di sicurezza con password
  • Calcolo automatico del fattore di calibrazione
  • Funzioni Boleane/Algebriche programmabili dall’utente
  • Software per configurazione remota Micromate® per piattaforma Windows
  • Controllo additivazione
  • Print server/preset
  • Controllo congruità impulsi
  • Controllo/Comando Valvola Digitale
  • Display a matrice di punti retroilluminato con visualizzazione dinamica e configurabile da tastiera/remoto per la visualizzazione dei seguenti dati:
    • Volume parziale/totale erogato/da erogare compensato (a 15°C)
    • Volume predeterminato
    • Massa erogata/da erogare
    • Temperatura di erogazione
    • Portata istantanea
    • Messaggi diagnostici.

La storia

Agli inizi degli anni ’90 SOMEFI comprende e sfrutta l’importanza crescente dell’automazione industriale nel campo della misura fiscale e di processo introducendo la propria testata elettronica ISI che vanterà decine di applicazioni nei più importanti depositi e raffinerie situate sul territorio italiano.

L’elettronica permetteva il conteggio degli impulsi in uscita dal misuratore e la visualizzazione del dato di portata istantaneo e totalizzato, la compensazione del volume a 15°C secondo le tabelle API ed il controllo della valvola di regolazione di portata.

Ritirata dalla produzione negli anni 2000, a causa dell’obsolescenza di alcuni componenti costruttivi ed al sopravvenire della nuova direttiva ATEX, viene sostituita dalla testata elettronica MicroLoad (e dalla gemella MicroFlow) per applicazioni relative al singolo punto di misura e dalla testata elettronica AccuLoad IV per soluzioni fino a 6 punti di misura indipendenti.

I dispositivi di controllo del carico e del trasferimento appena descritti vantano decine di applicazioni sul mercato italiano (SOMEFI) e centinaia a livello internazionale a livello corporate FMC Technip.

Omologate in accordo alla raccomandazione OIML R117, le testate elettroniche appena introdotte sono parte integrante e fondamentale dei sistemi di misura appartenenti al Certificato EU di tipo SOMEFI MID 135_B_1.

Soluzioni "su misura"

Oltre alle testate elettroniche, SOMEFI ha realizzato negli anni anche sistemi di supervisione ad alto livello acquisendo rilevante know-how nell'ingegnerizzazione e realizzazione di sistemi di supervisione di tipo SCADA basati su PLC ed è in grado di fornire soluzioni “su misura” cucite sui desideri del cliente.

testata microload
testata microload

Chiedi ai nostri esperti

Per avere maggiori informazioni